Astro continua ad investire in alta tecnologia. In arrivo una nuova macchina per la stampa a caldo

Il parco impianti di Astro, già notevole, si arricchirà ulteriormente con l’acquisto di una nuova macchina per la stampa laterale a caldo delle chiusure.

L’impianto rappresenta quanto di meglio esiste oggi nel mercato, perché combina la massima efficienza produttiva con uno straordinario impatto grafico:  il risultato finale è un effetto dorato lucido irraggiungibile con la normale tecnica offset.

Sono numerose le innovazioni tecnologiche che fanno di CER Ultimax-A, la macchina acquistata, la N.1 del settore:

  • altissima velocità di stampa: fino a 8.000 chiusure/h di tutti i formati, dal diametro 25 mm al 35 mm, con lunghezze da 25 mm fino a 60 mm
  • eccezionale qualità e brillantezza della stampa a caldo
  • dotazione di videocamere digitali per il controllo di qualità del 100% delle chiusure
  • automazione intelligente Industria 4.0
  • possibilità di ricevere la distribuzione automatica dei tappi
  • rapido posizionamento della matrice in silicone
  • massima sicurezza: dotata di tutte le certificazioni  europee CE

“La nuova Ultimax-A è la terza linea hot-foil che installiamo nello stabilimento di Baldichieri” –  ha dichiarato Davide Strocco, CEO di Astro – “Il pack design delle bottiglie sempre più ricercato spinge la richiesta di chiusure stampate con tecniche estremamente sofisticate: è un fenomeno che non riguarda più solo gli spirits, come qualche anno fa, ma coinvolge ormai ampiamente anche le chiusure da vino, in cui siamo leader. La nostra scelta è ricaduta sulla migliore soluzione impiantistica esistente, come è nella filosofia Astro: dotarsi di tecnologie all’avanguardia per garantire, in ogni situazione, la massima qualità ai nostri clienti”.    

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *