Astro e Industria 4.0: la quarta rivoluzione è già iniziata

Il termine Industria 4.0, divenuto di uso comune, sta a indicare un profondo cambiamento nel modo di produrre, con la massiccia introduzione delle tecnologie digitali a supporto dell’automazione e integrazione d’impianti e processi interni.

 

Una vera rivoluzione industriale, la quarta (dopo meccanizzazione, elettrificazione e informatizzazione delle aziende), che apre grandi opportunità a un’azienda per migliorare la propria competitività nel mercato ma anche importanti sfide culturali.

 

“In questo momento, più di due terzi delle nostre linee lavorano secondo le logiche d’Industria 4.0 e il nostro obiettivo è di arrivare a coprire il 100% della produzione entro un paio d’anni” – dichiara Paolo Torchio, Responsabile dei reparti trance e assemblaggio in Astro – “Stiamo portando a termine un piano strategico per il rinnovo completo del nostro parco macchine. Tutti gli impianti acquistati, oltre a garantire prestazioni superiori, sono progettati per essere connessi in rete e trasmettere e ricevere informazioni in tempo reale. Ci stiamo attrezzando per essere una vera “smart factory”.

 

Il cuore di un sistema Industria 4.0 è nel software gestionale ERP (Enterprise Resource Planning), che gestisce e integra tutte le funzioni interne dell’azienda, come produzione, acquisti, magazzino, logistica, amministrazione e vendite. Attraverso lo scambio continuo di dati univoci risulta migliorata l’efficienza complessiva, eliminato il rischio di errori umani e tutti i processi decisionali sono velocizzati.

 

“Astro si è dotata di un gestionale ERP di ultima generazione, che regola e ottimizza tutto quanto riguarda pianificazione e flussi produttivi” – aggiunge Paolo Torchio –I dati stanno diventando sempre più la chiave per la programmazione, il controllo e l’esecuzione delle varie attività lungo la supply-chain. Tutto viene condiviso con tutti, l’informazione è trasparente e accessibile anche in remoto: bastano una connessione internet e uno smartphone”.

 

Contemporaneamente, la figura del personale operaio si è evoluta e qualificata.
“Gli addetti alla produzione sono ormai tecnici specializzati che gestiscono un impianto tramite un computer collegato alla rete internet interna” – sottolinea Paolo Torchio – “Le nostre nuove macchine sono intelligenti e ci avvisano in anticipo della necessità di eventuali interventi di manutenzione, azzerando il rischio di blocchi imprevisti. Per Astro, Industria 4.0 sta significando il raggiungimento di un livello di efficienza impensabile, che ci ha consentito di quintuplicare la nostra capacità produttiva in pochi anni praticamente a parità di personale”.

 

Industria 4.0 sta ridefinendo il modo di lavorare, a tutti i livelli.
“Dal pc del mio ufficio posso tenere sotto controllo tutto quello che avviene sulle linee. Ricordo quando si passavano le giornate spostandosi da un impianto all’altro per verificare la regolarità delle produzioni. Una volta, i colleghi del reparto commerciale chiamavano regolarmente i preposti per conoscere la data di consegna di un ordine. Oggi, questa informazione è disponibile, aggiornata al secondo, collegandosi all’ERP aziendale”.

 

“Al di fuori delle riunioni ufficiali, quando ci vediamo parliamo di calcio o delle nostre famiglie davanti alla macchinetta del caffè” (sorride).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *